differenza tra anima e psiche

differenza tra anima e psiche

Grazie mille. Sarei grata se riuscissi a darmi un consiglio. Grazie tante in anticipo per la disponibilità. Cara Valery, non è infrequente che nelle coppie in cui è la donna ad essere più vecchia, ci sia questa dinamica che lei descrive. Ho 31 anni e sto uscendo con un ragazzo di 24. Il mio resoconto personale? Sono scelte davvero molto personali. Nel 2014 dopo 5anni che non ci vedevamo ne ci sentivamo lui è tornato e come era prevedibile si era nel frattempo sposato. Mi sembra che abbiate un ottima relazione, non la rovini con il pensiero di quello che potrebbe succedere in un futuro. Non so cosa fare, anche perché lei non ha riferito niente né a me né a mia sorella di questa ipotetica relazione. Che faccio? Qualche mese fa ho conosciuto un ragazzo più giovane di me (io ne ho 25, lui 17). Nell’ultimo mese mi ha detto che non aveva più voglia di fare l’amore, che si sentiva vecchia e che non riusciva a starmi dietro nelle prestazioni sessuali, tutto falso perchè è sempre stata lei a prendeva l’iniziativa e io spesso uscivo ” storto” da casa sua… Purtroppo da un anno a questa parte qualcosa si era rotto, non andavamo più d’accordo come prima e da circa un mese ci siamo divisi, lei è andata a vivere dalla figlia. Cosa posso fare? Un tempo inaccettabili dal punto di vista culturale al punto tale di essere impensabili, ora si stanno tranquillamente diffondendo : sempre di più di frequente ragazzi scelgono partner più adulte non per l’avventura di una sera ma per una storia importante o addirittura  per la  convivenza o matrimonio. Convivere con questo disagio/lotta interiore non è stato semplice e mi ha portato ad avere anche periodi con scompensi psichici e fisici a furia di riflettere e pensarci..Ora come prima, la mia paura più grande è se potrò avere una famiglia con lei, visto che la sua età non è delle migliori per fare figli. La ringrazio per la sua cortese attenzione, Molte madri sono un pò gelose quando il figlio inizia una relazione seria con una donna. Mi scusi anche io sento di amare questo ragazzo più giovane, ma il fatto che io ne ho 40 e lui 15. Sono contenta di essermi imbatuta per caso con lei.Ho 66 anni ,tre figli 25/33/38 tutti in famiglia .uno laureato.un’altro gli manca la tesi e il primo è stato accettato come uditore ad un master ,dopo aver passato l’inferno per la chiusura dell’azienda ,fondata sopratutto per il padre ,lincenziato dalla ‘azienda.Le ho parlato prima dei miei figli perchè sono quelli che ne stanno soffrendo di più.Come avrà ben capito mio marito è come lei descrive queste persone,io sono 43 anni che sono sposata,e dopo aver toccato il fondo ed essermi resa conto del vuoto interiore che c’era nella famiglia e dopo l’ennesimo tradimento questa volta psicologico ma desiderava andare oltre decisi di separarmi.Badi bene che era così abile nel nascondere la sua personalità che solo quando son venuta a sapere dei suoi tradimenti ecc.ecc.è stato l’inizio della mia guarigione o almeno lo spero .Tanta paura e tanto dolore vissuto ormai insoportabile da parte mia mentre da parte sua ricatto con “mi sparo” ecc.ecc.io risoluta ,ma con tanta paura che veramente lo facesse .Ora che la buriana è passata stà ritornando sui vecchi passi,Il suo specchio che voleva avere è ancora lì ed io sento che non mollerà .Cosa devo fare?Da un lato tanta pena,dall’altro mi viene voglia di mollarlo perchè ormai anestetizata senza più niente dentro,ma avendo lui vissuto terribili momenti di abbandono che fare?.Ha accettato di seguire un corso di ricostruzione della relazione ma parliamo solo in quei momenti ,la punta del suo icerberg è il silenzio.distacco,.apparente cortesia,io so fare solo questo,anaffetività ,non condivisione ne di idee ,ne di pensieri,assenza completa.,fuori solare.Gradirei un suo consiglio Grazie infinite, Buongiorno, difficile dare un consiglio su un argomento così delicato..L’unico che mi sento di darle è quello di fare qualche colloquio con uno psicologo per cercare di capire meglio che cosa fare, Salve, sono un uomo di 40 anni, ho una ragazza mia coetanea ma sono innamorato da quando avevo 15 anni di una donna che ha 11 anni più di me. Ma per fare questo e decidere insieme dobbiamo parlare e questa cosa si sta trascinando adesso. Questo ragazzo é molto serio, dedito al lavoro e mi aiuta economicamente come può. Non è vero che i rapporti con persone più piccole non funzionano!!!! Altra storia lunga, oltre 10 anni, con convivenza, sempre tra coetanei. Lei quindi mi consiglierebbe di provare?? Per circa 1anno e mezzo ci siamo rivisti in modo necessariamente clandestino, sebbene non avessimo nessun tipo di rapporto sessuale e nessun dialogo ne sul nostro passato ne sulle attuali situazioni sentimentali di entrambi. Lavoriamo nella stessa azienda, entrambi abbiamo iniziato nello stesso momento. Prima veniva da me tutti i weekend.Adesso lo fa venire un weekend sì e uno no. Tuttavia anche lei deve accettare, per quanto doloroso possa essere, che la madre del suo compagno abbia le sue opinioni e che non accetti pertanto la vostra relazione. Buonasera a tutti ! Perché hanno anche loro una mentalità aperta. I miei genitori sono divorziati da molti anni, mio padre è riuscito a rifarsi una vita trovando una nuova moglie e facendo altri figli;mia madre non è mai riuscita ad avere nessun’altra storia d’amore dopo la separazione. Sarebbe come rinunciare ad una specie di mamma amica che l’ha accolto. . Oltretutto lei sa che ho 30 anni e non 37. . si può essere maturi e profondi anche senza aver mai messo (simbolicamente) il naso fuori di caso o senza avere un fitto curriculum sessuale. Quello che penso e che da me ha voluto solo del sesso e adesso si è stancata, almeno fi farlo con me. Nelle situazioni bisognerebbe esserci prima di giudicare. Quando una donna e un ragazzo si incontrano è spesso un incontro emotivamente coinvolgente e carico di potenzialità che possono aiutare entrambi a crescere psicologicamente. Ho da poco concluso la relazione con la mia compagna con la quale ci sono 34 anni di differenza, io 30 lei 64. Vorrei sapere da lei, esperta in materia, cosa provoca in me questo stato d’animo? Frasi belle da condividere come stati per Whatsapp, Facebook e Instagram. Ho pensato alle nostre vite, al nostro futuro e sono crollato emotivamente in quanto non ho + creduto nel nostro futuro. Buongiorno, non si capisce perchè questo ragazzo tanto innamorato continui a convivere con una ragazza che non ama più. Io gli voglio un gran bene, ci sentiamo ogni attimo, in tutti i modi possibili che ci offre la tecnologia, ma i 15anni di differenza, e sopratutto i miei 45 anni e i sui 60 anni mi spaventano molto….potrebbe essermi mamma! Gentile Dott.ssa, a suo parere una differenza d’età di 9 anni é eccessiva? E pensare che mai mi sarei sognata di aver una relazione nemmeno occasionale cn un ragazzo ! Ma ho paura che sia finita e questo pensiero mi straccia il cuore. Lui è indipendente, abita da solo eccetera. Ma tanto le loro storie durano poco! Vorrei sapere come devo fare per dirgli la verità senza perderla? Scuse accettate:) Ma perché questo bisogno di definirsi rispetto ad una norma? Psicologia dell’amore non corrisposto: perché nessuno si innamora di me? Sono una donna di 37 anni e da 3 mesi sto con un ragazzo di 20 anni…Tutto sarebbe favoloso se sua madre accettasse la cosa..quindi sta cercando di allontanarmelo e io ci soffro tremendamente.. Cosa dovrei fare? Un rapporto con un partner più adulto “obbliga”  a crescere in fretta ma con il passare del tempo e quando la passione comincia ad attenuarsi, la persona più giovane  può cominciare a rendersi conto di essersi preso  delle responsabilità  sull’onda dell’ entusiasmo ma senza una vera consapevolezza di quello che comportavano. Devo dire che questi 5 anni sono stati molto belli nonostante una situazione non facilissima,lei vive con i figli grandi e anche se sono sempre stato ben accettato in famiglia non potevamo stare praticamente mai soli in casa ! 1 settimana fa ha deciso di troncare é entrata in depressione cacciando tutti dalla sua vita meno i due figli splendidi. Alla signora Carmela da madre posso suggerire stia serena, innanzi tutto la vita è di suo figlio e non la sua sarà libero di vivere le esperienze come meglio crede in totale autonomia, e ben vengano i rapporti dinamici dove si può apprendere molto di più a livello di insegnamento umano, essendo l altra persona più matura e ovviamente più accogliente e disponibile affettivamente, sono altre le situazioni nella vita di cui bisognerebbe preoccuparsi. Evidentemente tua madre è un po’ in difficoltà in questo periodo ma se vuole viversi un infatuazione con un ventenne che male fa? La buona educazione è un optional. Una famiglia invadente che tenta di plagiarlo e gli fa il lavaggio del cervello tutte le volte che lo ha fra gli artigli. Le dirò anzi che una delle coppie più felici e affiatate che conosco è formata da una lei di cinque anni più grande del suo compagno. E se tutto andasse bene, se poi desiderassi altri figli? Io ero molto innamorata e non sopportavo l’idea di avere un rapporto a termine predestinato, ci siamo lasciati bene nel rispetto delle reciproche mentalità e di fatto ancora molto coinvolti. 1)      Lasciategli le sue regressioni Questo vissuto può essere innescato dai primi segni di invecchiamento di lei che possono creare in alcuni uomini molta  angoscia. É una situazione difficilissima, sopratutto per me, perché non riesco a fare nient’altro, affinché io non sappia come continueremo. Racconto, quasi 3 anni di relazione con una ragazza di 10 anni più grande di me (9 anni e 8 mesi come dico io), a tutti gli occhi eravamo una splendida coppia io dimostro qualcosa di più leí abbastanza di meno. Io ne sono innamorato follemente e dell’età non mi interessa perché io la sposerei domani e costruirei una famiglia insieme a lei subito. Cosa e come mi dovrei comportare /rapportare con l’esterno?nascondere la relazione o mostrarla ?dovrei parlarne o non parlarne ai miei? Ho una vita di coppia disastrata..idove mi manca tutto e ho una vita sola,non lavoglio sprecare.. so che sarà sesso e forse qualche cosa di altro..spero di non bruciarmi ancora…ma voglio vivereee e sentirmi viva perchè io sono, lo avrete capito molto viva, e con una mente snella, giovane, dimenticavo.. in dieci giorni sono almeno cinque o sei le persone che mi hanno contattato, ma soprattutto quest’ultimo ed un altro così attraente che non vi dico, mi ha ripetuto le stesse cose.. che il miglior rapporto che ha avuto è stato con una 60enne!! La cosa più difficile ma la cosa migliore. Ma la vita non è una statistica ed è triste rinunciare ad un grande amore o vivere una storia a metà perchè un giorno potrebbe finire. Io non sto giustificando differenze ridicole e patetiche di 20 o piu anni, come spesso si vede nel mondo dello spettacolo o anche al di fuori di esso, qualche volta. Mi piacerebbe stare in questa situazione ma mi rendo benissimo conto che l’onestà è importante ormai in questa relazione, nata per gioco qualche mese fa, e sempre più importante. Lui ha 33 anni (34 a dicembre), io 37 quasi . Mi sono rafforzata l’autostima con la psicoterapia, non mi lascio ingannare dai giudizi esterni e dai giudizi che io stessa mi davo basandomi su preconcetti sociali. …Quando pensò nel presente e quanto sono (siamo) felice(i) insieme mi sembra una stronzata pensare al futuro che non posso controllare. Sono le stesse cose che diceva a me quella ragazza e per assurdo ne ero convinto anch’io. I miei amici lo accettano, i suoi di menti ristrette non accettano me. Aspetto anche io, con ansia, la condivisione della storia da parte di Vittorio. Temo che la sua mentalità tradizionalista abbia il sopravvento su tutto, anche sui sentimenti, sulla sua identità, libertà e crescita personale, e temo che non riuscirà mai a liberarsi dal condizionamento dei genitori e della società di provincia ove viviamo. Lui sta provando a frequentare sue coetanee anche se mi dice già che è libero di essere se stesso. Capisco che questa scelta possa suscitare molta perplessità ma quando i figli sono adulti, il compito di un genitore è quello di stare loro vicino, rispettando le loro scelte anche quando non le condividono. Lo dico per esperienza personale. Temo che lui sia innamorato e io no, anche se lo cerco, anche se mi manca quando non ci vediamo. Argomento davvero interessante… soprattutto le testimonianze mi hanno fatto capire che non sono una mosca bianca … Nel desiderare una donna di vent’anni più grande di me… io ho 35 anni e lei 55…sono molto preso da lei sia sentimentalmente che fisicamente! Penso xhe non voler ammettere pubblicamnete che abbiamo una storia possa voler dire che non sono innamorata di lui. Se ne va fuori di testa urlandomi contro che lui è ancora giovane, che ha tutta la vita davanti, che non mi sarei dovuta negare sessualmente perche’ cosi ‘ l’ ho allontanato, che adesso deve solo divertirsi e sicuramente ha ancora altri 10 anni per pensare al matrimonio! Non avrei mai pensato una cosa del genere, sono sconvolta. 1)  La disapprovazione del contesto sociale: Nel ambito lavorativo ho conosciuto una manager (10 anni piu grande di me) che lavora per la mia stessa azienda in un altra città. Fate un bel respiro e seguite il cuore, cavoli! : Inizialmente lui un po strafottente riguardo al nostro rapporto, dopo 7/8 mesi, innamorato perso. Al di là dello stereotipo della “ nave scuola” , è la maggiore  esperienza di vita vissuta dalla partner che la rende più interessante rispetto ad una coetanea. Suo padre minaccia di diseredarlo, alla laurea ha fatto un pandemonio xché non mi voleva, stavo per andarmene…Gli sono stata accanto in ogni momento, si è laureato anche con il mio supporto, non una goccia di gratitudine dei suoi. Consigli per la … Premetto che io tento sempre ad indossare una maschera e sembra sempre tutto vada bene agli occhi degli altri. 3 o 4 anni al massimo. Una sorte analoga tocca al partner più giovane che nella maggioranza dei casi si annoia e si sente fuori posto nel giro delle amicizie di lei dove viene trattato come un ragazzino. Mi sono frequentata per quasi due anni (con molte pause) con un uomo più grande di 22 anni, anche con lui una passione e delle amicizie in comune. Forse, azzardo un ipotesi ( non conoscendo nulla della sua storia), la scelta di una compagna che per età poteva tranquillamente essere sua madre, le ha permesso di affrancarsi da una figura materna un po’ ingombrante oppure se sua madre è stata forse un pò fredda di poter sperimentare un accoglienza e una tenerezza che le sono mancate. Vittorio. Quasi ogni giorno mi dice che sono una “bambina ” rispetto a lui nonostante la mia età. Ora, indubbiamente la differenza d’età conta e può incidere, ma io vi dico non fermatevi a questo, non abbiate paura di provarci solo perché le statistiche e tutte le amiche (sfortunate) della dottoressa hanno avuto un finale amaro! Inutile dire che siamo innamoratissimi, stiamo bene insieme, ecc,ecc . Mentre lei vorrebbe qualcosa di più serio, lui vuole un rapporto disimpegnato. Capita , di frequente, che la donna avverta un desiderio di maternità non più rimandabile per motivi biologici e l’ uomo non si senta pronto per diventare padre oppure non disponga  ancora della stabilità economica e professionale per fare una scelta cosi importante. a fine serata ci siamo messi in riva al mare in auto e li….abbiamo fatto sesso, ed è stato bellissimo. Non mi ha mai voluta conoscere davvero. Vorrei vivermela, ma ho paura. Io credo che questa relazione sia stata riparativa e le abbia permesso di recuperare qualcosa che le è mancato ma i nostri bisogni psicologi cambiano nel corso della vita ed è difficile immaginare un futuro con un divario di età così grande. Buongiorno, Aggiungo come nota personale che tutte le mie amiche o conoscenti che si sono innamorate di un uomo molto più giovane di loro sono state lasciate dopo anni di vita insieme con la stessa motivazione: lui, dopo aver giurato per molto tempo che la differenza di età non contava, si è invece accorto di voler stare con una ragazza della sua stessa  età e di volere un giorno dei figli. La differenza di eta’ nel rapporto di coppia: quando lui e’ piu’ giovane | La Dimora di VlaD, http://www.ilmiopsicologo.it/2011/11/12/la-differenza-di-eta-nel-rapporto-di-coppia-quando-lui-e-piu…. Gilberto hai tutta la mia stima, sono innamorata di un ragazzo di 25 anni, io ne ho 41, lavoriamo insieme e penso che il sentimento sia reciproco… Nata come un gioco e un attrazione con feeling, coccole ed effusioni senza concretizzare mai… La passione e attrazione che ci legava inizialmente si è trasformata in feeling, discorsi, attenzioni, gelosia ma lui non concretizza mai fa’ un passo avanti e 2 in dietro… Fidanzato da circa 10 anni non avrà mai le palle di provare con me, troppe difficoltà da affrontare… Quindi tu sei da stimare, bravissimo… Al cuore non si comanda. Ora é un po’ che conviviamo. Ha obiettivi e sa dove vuole arrivare e vede molto bene il suo futuro. Preferisco non raccontare la mia storia..ma voglio dirvi ciò che mi ha insegnato.. Io mi sento perso, mi sento quasi incapace di instaurare rapporti con una della mia età o più giovane, ho come un blocco psicologico perchè ci vedo tanta differenza tra il stare con una donna 60enne e una 20enne o 30enne. Penso che nel 2015 non ci sia niente di male se una donna di 40 anni sta con un uomo di 30. E’ una bella persona e mi fa star bene..proviamoci pian piano, mettiamo da parte il tabù sociale che deve essere più grande l’uomo e vediamo fin dove arriviamo. Vorrei dare una testimonianza, a riguardo. Fu cosi che dopo circa un anno decisi di richiamarla, ci vedemmo e la storia riprese. io 40 anni, lui 27. insieme da 8 mesi, da quando è finito il mio matrimonio, durato appena due mesi, dopo una storia di 6 anni. Lei é stata sposata per 8 anni. Altro consiglio? A lui invece della differenza d’età non importa un fico secco. Purtroppo quando si frequenta un uomo molto giovane bisogna mettere in conto che nel giro di qualche anno quello che lui vuole dalla relazione potrebbe cambiare radicalmente. E lui dopo arrivati nella nuova città in un nouvo paese ha voluto a tutti i costi formare una famiglia, ma lei non se la sente ancora, vuole ancora lavorare. Dall’altro lato della medaglia sai che potresti staccarti da questa relazione e abbandonare una persona che ami, per vivere la tua vita in pieno e poter fare una famiglia senza APPARENTI problemi. Il mio articolo si rivolgeva a coppie con un divario significativo di età dai dieci anni in su. Perché sono troppo opressivo, possessivo. Sono fidanzata con un mio coetaneo, lui 30 anni, io 28. Lui dice che mi creo troppi problemi e che dovrei dare più ascolto a quello che provo quando sto con lui. Però non so…..so che non sarà per sempre, l’età pesa per tutti…. Cara Sara, comprendo quanto sia difficile per te vedere tua madre invaghirsi di qualcuno che per età potrebbe essere un tuo fidanzato. i problemi sono nati dopo due mesi quando inizio l’invadenza di mia madre per controllare che lei “fosse la donna giusta per me” da quel momento mi madre ha incominciato a cercare il pelo nel uovo e giudicarla negativamente e i parte non posso darle torto perché ci aveva visto lungo. Lasciare ad un  uomo i suoi spazi è di vitale importanza, tanto più se lui è  giovanissimo. Sospetto che mia madre oramai 40enne abbia una relazione, o comunque sia invaghita in qualche modo di un suo collega di lavoro ventenne. Ciao, io ho iniziato una relazione con una donna, che all’inizi, diceva di avere solo 6 anni in più di me e per quanto possa sembrare assurdo non gli dareste manco quello che diceva di avere.. ma la realtà è che ne ha ben 15 in più di me.. e ieri sera, dopo un anno, è uscita tutta la verità.. lei è malata (endometriosi e alcuni tumori fortunatamente benigni) e ha avuto diversi problemi e per questo (mi raccontava ieri) che non voleva più stare con nessuno ed uscì con me solo per passare una bella serata in compagnia di una bella e simpatica persona che non la conoscesse per niente, poi però è scattato qualcosa.. e non è più riuscita ad andarsene, nonostante (ed è vero) abbia provato ad allontanarmi.. e io me ne sono innamorato perdutamente, tanto da desiderare con lei dei figli (cosa che per la malattia che ha forse non possibile)e una vita insieme.. però ieri sera mi ha detto che mi ha mentito sull’età.. per un anno intero.. e adesso sono molto in crisi.. perché io la amo veramente da morire.. ma 15 anni sono tanti.. sono molto in difficoltà.. ho 2 pensieri fissi in testa piccolo particolare…lui è anche minorenne. Oggi la ferita brucia meno e per ironizzare l’ho soprannominato ‘la macchina terraformante’ che per i non amanti del genere é una macchina che colpo su colpo distrugge l’habitat precedente per crearne uno più consono ai suoi costruttori. Figuriamoci se sapesse la mia vera età. Le storie finiscono anche tra coetanei. Uno dopo anni di fidanzamento e alcuni mesi di convivenza, ha lasciato la sua fidanzata per mettersi con una 45 enne con due figli avuti da precedenti fidanzati.. Un altro invece, single, si è innamorato di una sposata con una figlia gia grande, anche lei intorno ai 45 anni. Ora siamo ufficialmente una copia, e stiamo benissimo insieme, siamo felicissimi e ci amiamo tantissimo, un’amore che da parte mia non avevo mai provato prima. Crede dovrei tentare e vedere come va, oppure è solamente un mio capriccio? In genere questo sono coppie paritarie, nonostante la differenza d’età, anzi, spesso è lui che è più maturo dei suoi anni, a sentirsi l’adulto della coppia. Ma mi chiedo se questi dubbi non celino altre perplessità e paure magari sull’ impegnarsi per sempre. Nel mio giro di conoscenze conosco parecchie coppie in cui lei ha una decina di anni più di lui e si tratta di coppie molto affiatate con una grande affinità caratteriale ed erotica. Gentile Salvatore, mi sembra di capire che questa relazione le abbia permesso di crescere e di avere un impatto più “morbido” con il complicato mondo delle relazioni e della sessualità. La donna più grande affascina perché ha già conquistato certe tappe ( per esempio abita da sola)  ed  è più indipendente e autonoma rispetto ad una coetanea. E’ spesso questo mix di caratteristiche tra indipendenza, senso materno e una sessualità rassicurante  ed esperta a sedurre il cuore di un giovane uomo. Buongiorno a tutti Stiamo molto bene insieme, siamo entrambi felici e cerco di mantenere la mia indipendenza nonostante la mia fase di transizione dal mondo della formazione al mondo del lavoro. Sono in contatto con diversi senza aver fatto nulla. vorrei portare anch’io la mia testimonianza, ma un po’ particolare, infatti io faccio parte della categoria di donne giovani che amano donne mature. In sostanza per non far soffrire sua mamma, soffriamo io e lui. Da due mesi abitiamo insieme. Che devo pensare? Detto questo, dieci anni di anni di differenza sono un gap significativo che pone sicuramente degli ostacoli in più rispetto a quelli che avrebbe con una coetanea e se sceglie di stare con questa donna deve tenerne conto. Io non so cosa fare: mi manca e vorrei stargli vicino, pur soffrendo, ma sapere di esserci, d’altra parte però vorrei lasciarlo libero, fargli sentire la mia mancanza. Perdonato dentro di me le loro offese. Io poi non ho mai sostenuto che una coppia con 12 anni di differenza non possa restare unita nel tempo, solo che è molto più difficile. Tre anni e mezzo di fidanzamento in famiglia. magari il suo figlio sente il bisogno di arricchimento intellettuale che non potrà mai avere nei contatti con le coetanee. Ho 42 anni e sto insieme ad un ragazzo di 30 anni.. beh la cosa che mi da fastidio è che lui non si vuole legare con me come se fossimo una coppia a tutti gli effetti, anche se insieme stiamo molto bene! Ci siamo rivisti e siamo stati finalmente bene insieme senza sensi di colpa, ora abbiamo in programma di riparlare a ruota libera di tutto. Io, a istinto, non ho dubbi su di lui ma sono molto condizionata dai dubbi che mi vengono installati da famiglia, amici e conoscenti (ti lascerà per una più giovane, dovrai aspettare almeno altri 4 anni per avere un bambino, ecc.) Durata 153 min. Io 42 anni, lui 33. Ma l’innamoramento prima o poi passa e per durare nel tempo  una coppia ha bisogno di stimoli, di amicizie e di progetti che facciano da collante, soprattutto nei momenti in cui l’intesa è un po’ in crisi. La nostra vita insieme è semplicemente fantastica. Non voglio fare di tutta l’erba un fascio, perché probabilmente, non sta a me dirlo, dopo i 20 anni si possono avere relazioni con donne decisamente più grandi senza particolari problemi, ma il resto delle persone, chi viene qui in cerca di conforto leggendo le esperienze altrui, lasci vivere ad un ragazzo la sua adolescenza.. Il ragazzo non avrà mai la maturità di capire che è sbagliato e insano vivere un’esperienza simile, aldilà della legge. Poi dopo esserci sentiti al telefono per 2 mesi circa, man mano iniziò a nascere un certo interesse al punto che decidemmo di incontrarci. Tra di noi intesa mentale e fisica fantastica, mai provata prima. L’attrazione per il ragazzo più giovane con cui non è possibile progettare un futuro ( perchè, per esempio lui è ancora uno studente) consente di rimanere ancora per qualche anno in una condizione adolescenziale. Ovviamente ci sono differenze di crescita e maturità che vengono a galla..ma se penso a quanto sono immaturi certi 26enni o 40enni(!!!!) Amatevi, state insieme se vi amate. Una struttura tecnologicamente avanzata e con un superlativo centro ricerche, peccato che in contrapposizione a così tanto splendore, vi sia un "asetticità" dei comportamenti e pochissima cura nei confronti dell'aspetto psicologico delle persone che stanno vivendo una malattia che è ancor più dolorosa per la psiche che per il corpo.

Chi E Mauro Rostagno, Leo Longanesi Aforismi, Innocenti Evasioni Milano Prezzi, Autodromo Di Sochi Meteo, Avellino In B, Westwing Metodi Pagamento, Morti Assurde Personaggi Storici, Pubblicità Parmigiano Reggiano 2020 Coronavirus, Tv8 F1 2020,

Leave Comment